CONGRESSI DI PARAPSICOLOGIA  
(Dal 2021)

Pag 1 - Pag 2 - Pag 3 - Pag4 - Pag 5 - Pag 6

9° CONVEGNO DI MONTESILVANO (16-11-21)
Contatto coi miei angioletti  (23-11-21)

Grandi eventi al Convegno di Montesilvano dell'Associazione Aldilà Del Tramonto magistralmente organizzato dall'infaticabile Amleto Iansante! Molte relazioni interessanti, molti relatori e due "dirette internet" con Sonia Rinaldi e Hans Otto Koenig i due più famosi esperti di Metafonia e Metavisione attualmente attivi. Circa duecento partecipanti
fra cui vecchi Amici della PdA e qualche bella sorpresa.
Ma, andiamo per ordine.
Inutile segnalare la nostra modesta presenza come PdA, la relazione è stata totalmente rimaneggiata all'ultimo momento, dato che la bravissima Adele Isinno ha praticamente detto tutto quello che volevamo dire noi!
 E così, dopo un'introduzione sull'importanza delle frequenze e della possibilità che la luce possa essere trasformata in materia, abbiamo accentrato il discorso sulle possibilità di contatti personali fornitaci dal metodo Hemisync e sulla comunicazione con l'immaginazione ampiamente studiata da Bruce Moen. Quindi abbiamo chiesto al pubblico di porci delle domande che sono state numerose e speriamo di aver risposto soddisfacentemente a tutti coloro che ce le hanno poste.
Interessantissime le video interviste: Sonia Rinaldi ci ha lasciati tutti a bocca aperta con le sue nitidissime immagini metavisive e con le voci perfettamente intellegibili. Ci ha inoltre illustrato una semplicissima
tecnica di ripresa, attuata con l'uso di un foglio di imballaggio multibolle (sì, proprio quello che troviamo nelle confezioni di Amazon!) posto fra il nostro viso e la fotocamera. Muovendo lo smartphone e registrando per pochi secondi, può accadere che il viso si TRASFIGURI fino a trasformarsi in quello di un residente dell'Aldilà. Potete trovare molti video e foto sul canale Youtube di Sonia: https://www.youtube.com/user/videosipati/videos

Hans Otto Konig ci ha invece mostrato la storia del suo laboratorio di ricerca e di quando, già negli anni ottanta, fu in grado di collegare in diretta televisiva una Mamma con suo Figlio, all'epoca, solo in voce. Ci ha detto che il suo laboratorio è in continua evoluzione tecnologica e che oggi il dialogo è quasi di tipo telefonico.
Il suo Spirito Guida, che in sogno gli ha sempre dettato tutti i diagrammi e gli schemi elettronici degli apparati che si è auto-costruiti, è apparso in un lungo filmato in cui gli ha rivelato che il mondo non è ancora pronto(ma Loro sì) per stabilire un collegamento certo e continuo con l'Aldilà e che dobbiamo cambiare i nostri cuori : c'è troppa cattiveria e solo aumentando le vibrazioni positive potremo entrare in contatto non solo con l'Aldilà, ma anche con le altre Civiltà Galattiche;
https://www.youtube.com/watch?v=pTsV7bTLWqA

Tantissimi i contatti stabiliti dalle due Medium presenti,
Elisabetta Lupano e Luciana Furlanetto.

A tal proposito, se qualcuno dei presenti volesse inviarci un resoconto del suo contatto, saremo ben lieti di pubblicarlo.
Anche noi abbiamo ricevuto un contatto particolare da Cocò e dalla sua sorellina Sandra a seguito di un particolare incontro personale fra il WM ed una distinta signora che ci ha avvicinato dopo la nostra conferenza. Si trattava di una Mamma Amputata con cui avevamo condiviso un lungo periodo di chemioterapia dei nostri due figli, all'Ospedale Bambino Gesù di Roma, nel lontano 1991. Da allora non ci eravamo più incontrati e vi lascio immaginare la nostra reciproca emozione nel ritrovarci!
Sua figlia V. passata nella Luce un anno dopo Coco', le aveva fatto sapere, durante una seduta col tavolino tenutasi la notte precedente, che lei e Coco' volevano apparire in una foto!  Immediatamente percepivo mio figlio che dettava istruzioni:
"Papà scattate più foto con più cellulari che io e V. ci divertiremo a vedere chi di voi riesce ad "acchiapparci" per primo!
Poco dopo, durante il pranzo, chiedevo a Coco' se fosse quello il momento giusto per provare e,come al solito,
da buon burlone mi rispondeva ridendo:
" No, qui non va bene, pensate solo a pappare e il livello è basso!
Immediatamente V. inviava un altro messaggio alla Mamma: "Fate la foto nella sala conferenze davanti alle tende rosse.
Mi pare proprio che si possa parlare di "CORRISPONDENZE INCROCIATE!

Verso le 15 ci siamo ritrovati nel luogo indicato insieme al gruppo Romano di Medianità ottenendo questo risultato; un riflesso nella lente degli occhiali della Mamma di V. in cui si intravedevano due visi di bambini, Coco' e Sandra (o V.?) non molto nitidi, ma abbastanza riconoscibili da occhi esperti, oltre a un bel cuoricino!

Ed ora qualche foto, restando in attesa dei vostri commenti e racconti della bella esperienza vissuta in questi giorni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UPDATE: CONTATTO CON I MIEI ANGIOLETTI    (23-11-21)

Un'allieva di Laura Paradiso, Giusy Dell'Aspro, mi ha dato un bel messaggio da Cocò.
Domenica scorsa, stavamo per partire, quando una signora,che era stata fra i Relatori la sera precedente, mi chiama:
ha un messaggio da Cocò e vede pure la sorella Sandra.
Immediatamente prende una cassetta VHS e comincia a strusciare vigorosamente una penna dove la plastica è in rilievo. Registra quindici secondi del rumore e poi riascolta diverse volte.
"Guardi le stelle cadenti? ", mi chiede.
Io non so che dire ma poi mi ricordo che una notte di san Lorenzo lo avevo fatto con Cocò e....
Lorenzo!  Esclama lei...
Verissimo! Lorenzo era il giovane portiere dell'albergo dove alloggiavamo a Roma, molto affezionato a Coco' e proprio nella notte del suo onomastico ci aveva portati all'ultimo piano della palazzina per ammirare le stelle cadenti!
Ciò mi fece saltare dalla sedia: ben due verifiche in un colpo solo! Era un episodio che mi si era completamente cancellato dalla memoria, ma in quell'attimo lo rividi come in un film alla moviola. Oltretutto Lorenzo non è più su questa terra: colpito da una grave malattia se n'era andato pochi anni dopo Coco' e forse con questo contatto ha voluto inviarmi un saluto.
Poi Giusi continuò con altri dettagli: Sandra è molto civettuola,cosa possibile visto che la mamma e sua zia lo sono sempre state; mi parla della giostra, che Cocò amava moltissimo, ma la cosa strana è che appena partiti, a poche centinaia di metri dall'Hotel che cosa vediamo su un prato? Un bel luna park con diverse giostre!!
In cerca dell'imbocco per l'autostrada, mi accorsi di aver sbagliato strada ma, se non avessi sbagliato, non l'avrei visto!! Un piccolo segnale dal mio Angioletto per augurarci buon viaggio?

Webmaster

2° CONVEGNO "E' TEMPO DI LUCE" (20-09-21)

A poche ore dalla conclusione del Convegno, vi raccontiamo questa bellissima esperienza condivisa con tanti Amputati, oltre cento, radunatisi a Mercato San Severino sotto la guida dell'instancabile LAURA PELUSO, l'organizzatrice di questa bella manifestazione, creata in nome del suo Figlio Di Luce, FRANCESCO.
 La dolce e verde valle in cui si adagia il Parkhotel ha fatto da cornice alla tre giorni dedicata alla ricerca sul Paranormale con ospiti di prestigio italiani (fra i quali il vostro modestissimo WM!)ed internazionali come la Medium Russa Slavy Gehring e il carismatico e simpaticissimo Bernard Rouch che, nonostante le sue
due lauree, in ingegneria e fisica all'Istituto Nazionale di Scienze Applicate di Tolosa, e in microelettronica alla Facoltà di Scienze Elettroniche di Tolosa, specializzandosi poi con un master in telecomunicazioni alla Scuola Nazionale Superiore di Telecomunicazioni di Parigi, ha abbandonato tutto per dedicarsi alla ricerca della comunicazione con l'Aldilà.
Conferenziere e formatore internazionale, tiene seminari di crescita personale (morte, nascita, perdono, Karma ecc.) e corsi di formazione in lettura dell'Aura, terapie egizio-essene e trattamenti
energetici corpo-anima dell'essere, in Francia, Spagna, Canada e Italia. "Il Gioco del Perdono" è il suo primo libro. Di una modestia eccezionale,affascinante nei modi gentili che trasudano Amore per tutti i presenti , ci ha trascinati in un contatto diretto con l'Aldilà, inducendo in una NDE condivisa una volontaria d'eccezione, la stessa Mamma Laura, organizzatrice della manifestazione, giunta al suo secondo anno di vita. Sabato 19, nel pomeriggio, Bertrand ci ha fatto trovare una brandina in sala convegni e tutti ci siamo chiesti a cosa servisse. Curiosità subito soddisfatta quando ci ha spiegato che avrebbe tentato un esperimento mai proposto:
INDURRE UNA ESPERIENZA DI MORTE IN UN VOLONTARIO!
Fattici disporre tutti a cerchio attorno alla brandina, ci ha pregati di concentrarci e di meditare in religioso silenzio, per generare una vibrazione positiva capace di aiutarlo nell'esperimento

Ovviamente molti hanno temuto il peggio, ovvero che il volontario non sarebbe più tornato indietro, ma Bertrand, molto pacatamente ci ha rassicurati: niente paura, nessun pericolo, al peggio l'esperimento non sarebbe riuscito! Invece, è andato ben oltre le più rosee aspettative, dato che Mamma Laura, sulla cui schiena Bernard aveva appoggiato la sua mano alla ricerca della "Corda D'Argento",
 ha iniziato immediatamente a respirare come un moribondo, col tipico Respiro di Kussmaul.

Descritto da Adolph Kussmaul nel 1800, è caratterizzato da respiri lenti con inspirazioni profonde e rumorose a cui segue una breve apnea inspiratoria, continuando con una espirazione breve e gemente con una lunga pausa post espirazione.

Pian piano Laura ha cominciato a descrivere ciò che stava vivendo, dapprima buio, poi il colore verde,quello di un prato bellissimo (non ha parlato del famoso tunnel di luce), poi farfalle, centinaia di farfalle (tutti abbiamo ricordato la famosa
--
NDE del Dr.EBEN ALEXANDER!
) che son diventate scintille luminose che la circondavano.
Bernard nel frattempo ci spiegava che quelle "scintille" erano i nostri cari Ragazzi di Luce che ci salutavano gioiosamente.
Subito dopo, Laura ha incontrato il suo Papà che le ha stretto la mano (e in quel momento scuoteva la mano stringendo il pugno), un antico Romano ed il recentemente scomparso cane di su figlia che le ha leccato una mano che, al risveglio, sentiva ancora umida.
Ad un tratto lancia un urlo raggelante sollevandosi dal lettino:
 "FRANCESCO!" ....ovvero suo Figlio!
Quasi contemporaneamente, in mezzo al pubblico si creava un gran trambusto: un'altra mamma era caduta a terra in preda ad una forte agitazione e ci siamo tutti concentrati su di lei pensando ad un malore... per fortuna, sia pur ancora molto scossa, ci raccontava fra lacrime e singulti CHE ANCHE LEI AVEVA VISTO FRANCESCO SU VOLTO DI BERNARD!
Aggiungiamo che Bernard vedeva anche lui quanto vissuto da Mamma Laura e che, con calma olimpica, ci chiariva i vari passaggi, senza nè cadere in trance, nè chiaramente indurre uno stato di ipnosi regressiva, ma limitandosi a tenere la sua mano sulla corda d'argento di Laura.
Inutile dire che siamo rimasti stupefatti: che si possano attraverso l'ipnosi regressiva riportare a galla i ricordi delle nostre precedenti esistenze -e morti- è cosa ben nota,

MA E' LA PRIMA VOLTA CHE VEDO QUALCUNO VIVERE IN ANTICIPO LA SUA FUTURA MORTE E CONDIVIDERLA!
 

Ovviamente questo è stato l'episodio saliente dei tre giorni passati ad ascoltare le varie relazioni e a chiacchierare fra Amputati finalmente"in diretta" e non attraverso uno schermo. Col miglioramento della situazione epidemiologica, si è ricreato quel clima di fratellanza e condivisione che ci è mancato per questi quasi due lunghi anni in cui i contatti sociali sono stati limitatissimi e finalmente ci siamo potuti abbracciare e stringere la mano come...stavo per dire cent'anni fa'!

Interessanti le relazioni tenute da Hilde Genovese, Marina Giulia Cavalli (la famosa attrice della fiction televisiva "Un Posto Al Sole"), mamma della meravigliosa Arianna, detta Nanà, che abbiamo sentita abbracciata con noi insieme a Coco' nello scattare questa foto. Molto seguita pure la famosa Giornalista Manuela Pompas che ha ribadito ancora una volta, che la morte non esiste,concordando pienamente con le riflessioni del vostro WM che trovate in maggiori particolari nella sezione del sito dedicata a Come è fatto l'Aldilà.
Non mi dilungo in ulteriori particolari, tutti i Relatori hanno suscitato un forte interesse nel pubblico e per eventuali ulteriori informazioni vi rimando alla pagina FB dell'Associazione gestito dalla Famiglia Langella-Peluso cliccando su questo link:
https://www.facebook.com/infinitoconfrancesco/

Invitiamo tutti i Lettori che hanno partecipato al Convegno, a scriverci per raccontare le loro esperienze, impressioni e ad inviarci altre foto che pubblicheremo ben volentieri in questo articolo.

Webmaster